Migliorscelta

Il Tuo Strumento OnLine per Scegliere Meglio

Orologi subacquei e orologi impermeabili

Innanzitutto bisogna fare una distinzione fondamentale: gli orologi impermeabili e gli orologi subacquei non indicano lo stesso tipo di prodotto.

Gli orologi da polso water resistant (orologi impermeabili) resistono a umidità e polvere e non sono adatti a essere immersi in acqua.

Gli orologi da polso waterproof (orologi subacquei) sono i soli che permettono attività subacquee e possono pertanto essere immersi nell’acqua senza alcun tipo di problema. Pur essendo necessario appurare a quanti metri può essere portato sott’acqua (es. 100M o 10ATM), gli orologi subacquei sopportano la profondità delle acque e tollerare una soglia minima di sollecitazioni così come ha stabilito una normativa svizzera che tra l’altro determina la presenza della ghiera girevole unidirezionale. Poiché essa indica il tempo massimo di immersione, un solo senso di rotazione assicura che il tempo di immersione sia inferiore a quello impostato in partenza se toccata inavvertitamente.

Il numero delle atmosfere (ATM) moltiplicato per 10 designa i metri nominali (non metri di fatto). Come riferimento sappiate che:

  • 3 atmosfere (3 ATM) corrispondono a 30 metri nominati (l’orologio è semplicemente impermeabile o water resistant, quindi adeguato solo a sopportare schizzi d’acqua);
  • 5 atmosfere (5 ATM) corrispondono a 50 metri nominali (l’orologio può essere al massimo impiegato per fare la doccia);
  • 10 atmosfere (10 ATM) corrispondono a 100 metri nominali (l’orologio è adeguato per bagni e tuffi da una certa altezza);
  • 20 atmosfere (20 ATM) corrispondono a 200 metri nominali (l’orologio tollera le immersioni subacquee).

Le esigenze di chi pratica sub oltre una determinata profondità devono essere valutate con attenzione per scegliere e acquistare un orologio subacqueo conforme alle proprie esigenze.

Può accadere che il vetro dell’orologio waterproof o water resistant si appanni a causa della formazione di condensa dietro il vetro. È d’obbligo ricorrere immediatamente a un orologiaio per cambiare le guarnizioni di tenuta. Ugualmente ci si deve recare presso un tecnico specializzato se il quadrante dell’orologio subacqueo ha incamerato acqua. In quest’ultimo caso immergere l’orologio con la corona estratta in acqua dolce dentro a un contenitore e rivolgersi quanto prima a un esperto.

 

Taglie femminili, donna, unisex, tabella di conversione taglie

 

Taglie regolari*

 

GIRO PETTO

GIRO VITA

GIRO FIANCHI

INTERNAZIONALE

TAGLIA

JEANS

INTIMO

CINTURE

77-79

58-62

84-87

XS

38

24-25

I

65 cm

80-82

63-65

88-91

S

40

26-27

I

70 cm

83-86

66-68

92-94

S

42

28-29

II

75 cm

87-90

69-72

95-98

M

44

30-31

III

80 cm

91-94

73-76

99-102

L

46

32-33

IV

85 cm

95-98

77-80

103-106

XL- 2XL

48

34-35

V

90 cm

99-102

81-85

107-110

2XL-3XL

50

36-37

V

95 cm

103-106

86-90

111-114

3XL-4XL

52

37-38

VI

100 cm

107-111

91-96

115-119

4XL-5XL

54

39-40

VII

105 cm

112-117

97-102

120-124

5XL-6XL

56

41-42

VIII

110 cm

118-123

103-108

125-129

6XL-7XL

58

43-44

IX

115 cm

124-129

109-114

130-135

7XL-8XL

60

45-46

X

120 cm

130-135

115-121

136-141

8XL-9XL

62

47-48

XI

125 cm

136-141

122-127

142-147

9XL-10XL

64

49-50

XII

130 cm

 

 

Taglie conformate*

 

GIRO VITA

DROP

96

49

100

51

104

53

108

55

112

57

116

59

120

61

124

63

128

65

132

67

136

69

140

71

144

73

148

75

 

Reggiseni*

La misura della taglia, espressa in centimetri, è riferita al giro sottoseno.
La misura della coppa, sempre espressa in centimetri è riferita al giro seno.

TAGLIA

SOTTOSENO

GIRO SENO

 

 

coppa A

coppa B

coppa C

coppa D

coppa E

I

63-67

76-78

79-81

82-84

II

68-72

81-83

84-86

87-89

90-92

93-95

III

73-77

86-88

90-91

92-94

95-97

98-99

IV

78-72

91-95

94-96

97-99

100-102

103-105

V

83-87

96-98

99-101

102-104

105-107

108-110

VI

88-92

101-103

104-106

107-109

110-112

113-115

VII

93-97

106-108

109-111

112-114

115-117

118-120

VIII

98-102

111-113

114-116

117-119

120-122

123-125

IX

103-107

116-118

119-121

122-124

125-127

128-130

 

Collant e calze*

Le misure di collant e calze dipendono dal rapporto peso-altezza e sono valide in tutta Europa.

40 kg

1

1

1

1-2

45 kg

1

1

1-2

2

2

50 kg

1

1-2

2

2

2

3

55 kg

1-2

2

2

2-3

2-3

3

3

3-4

60 kg

2

2

2-3

3

3

3

3-4

4

65 Kg

2

2-3

3

3

3

3-4

4

4

70 Kg

2-3

3

3

3-4

3-4

4

4

4

75 Kg

3

3

3-4

4

4

4

4

4

80 Kg

3

3-4

4

4

4

4

4+

4+

85 Kg

3-4

4

4

4

4+

4+

4+

4+

 

Taglie unisex*

 

Guanti

Cappelli e berretti

Calze

XXS

16,5 cm

55 cm

39-39,5

XS

17,8 cm

56 cm

40-40,5

S

19 cm

57 cm

41-41,5

M

20,3 cm

58 cm

42-42,5

L

21,6 cm

59 cm

43-43,5

XL

22,9 cm

60 cm

44-44,5

XXL

24 cm

45-45,5

 


 

TABELLE DI CONVERSIONE DELLE TAGLIE E DELLE MISURE INTERNAZIONALI 

Se desiderate acquistare capi via Web prodotti in paesi stranieri oppure siete in procinto di partire per le vacanze o un viaggio, le tabelle di conversione delle taglie e delle misure internazionali vi aiuteranno a fare la scelta migliore.

Tenete presente che nei vari paesi cambia leggermente la misura della taglia corrispondente (es. le misure di giro petto, giro vita e giro fianchi della taglia 46 italiana sono di un paio di centimetri inferiori rispetto alla corrispondente taglia americana) poiché le caratteristiche della tipologia femminile variano, sebbene di poco, da paese a paese.

Taglie per abbigliamento femminili: come capire le taglie corrispondenti a quelle italiane quando acquistiamo un abito che riporta taglie straniere?

 

Abiti, cappotti, giacche, maglie, camicie*

Italia
(I)

38

40

42

44

46

48

50

52

54

56

58

60

62

64

Svizzera
(CH)

34

34

36

38

40

42

44

46

48

50

52

54

56

58

Francia
(F)

36-38

36-38

38-40

40-42

42-44

44-46

46-48

48-50

50-52

52-54

54-56

56-58

58-60

60-62

Spagna
(E)

34

36

38

40

42

44

46

48

50

52

54

56

58

60

Germania
(DE)

34-36

36-38

36-38

38-40

40-42

42-44

44-46

46-48

48-50

50-52

52-54

54-56

56-58

58-60

Gran
Bretagna
(UK)

6

8

10

12

14

16

18

20

22

24

26

28

30

32

Stati Uniti
(USA)

8

10

12

14

16

18

20

22

24

26

28

30

32

34

Giappone
(J)

7-9

9

11

13

15

17

19

21

23

25

27

29

31

33

 

Lingerie e intimo*

Parte superiore

 

XS

S

M

L

XL

2XL

3XL

4XL

5XL

Italia

I

II

III

IV

V

VI

VII

VIII

IX

Francia

80

85

90

95

100

105

110

115

120

Spagna

80

85

90

95

100

105

110

115

120

Germania

70

75

80

85

90

95

100

105

110

Gran Bretagna (UK)

32

34

36

38

40

42

44

46

48

Stati Uniti (USA)

32

34

36

38

40

42

44

46

48

 

Parte inferiore

 

XS

S

M

L

XL

2XL

3XL

4XL

5XL

Italia

I

II

III

IV

V

VI

VII

VIII

IX

Francia

38

40

42

44

46

48

50

52

54

Spagna

38

40

42

44

46

48

50

52

54

Germania

36

38

40

42

44

46

48

50

52

Gran Bretagna (UK)

32

34

36

38

40

42

44

46

48

Stati Uniti (USA)

10

12

14

16

18

20

22

24

26

 

Calzature e calze*

 

Misura italiana 
(I)

Misura americana
(USA)

Misura inglese
(UK)

Centimetri della
base plantare

35

4.5

2.5

23,5

35,5

5

3

24

36

5.5

3.5

24,5

36,5

6

4

25

37

6.5

4.5

25,5

37,5

7

5

26

38,5

7.5

5.5

26,5

39

8

6

27

39,5

8.5

6.5

27,5

40

9

7

28

40,5

9.5

7.5

28,5

41

10

8

29

41,5

10.5

8.5

29,5

42,5

11

9

30

43

11.5

9.5

30,5

 

Come potete notare, la misura 42 non è presente in elenco. Si tratta di un numero particolare, che si colloca tra il 41,5 e il 42,5, prodotto dai calzaturifici italiani e in vendita nei negozi anche se abbastanza raro da trovare (pensate che è il mio numero!). Ciò significa semplicemente che non c’è un’esatta corrispondenza tra numeri di scarpe in relazione alla misura della base del plantare.

Sulla base di ciò che abbiamo detto nel precedente capitolo, "melius abundare quam deficere" dicevano gli antichi romani in lingua latina, quindi se acquistate calzature sul web attraverso siti americani o inglesi optate rispettivamente per un 11 o un 9, tenendo pronto un paio di solette di emergenza!

 


 

TAGLIE UNISEX

 

Guanti*

 

 

XXS

XS

S

M

L

XL

XXL

CM

16,5

17,8

19

20,3

21,6

22,9

24

INCH

6"

6.5"

7"

7.5"

8"

8.5"

9"

 

 

Cappelli e berretti*

 

 

XXS

XS

S

M

L

XL

CM

55

56

57

58

59

60

INCH

21.6"

22"

22.4"

22.8"

23.2"

23.6"

UK

6
3/4

6
7/8

7

7
1/8

7
1/4

7
3/8

USA

6
7/8

7

Taglie maschili, uomo, unisex, tabella di conversione taglie

Taglie regolari*

 

GIRO PETTO

GIRO VITA

LUNGHEZZA
GAMBA

INTERNAZIONALE

TAGLIA

JEANS

INTIMO

CINTURE

86-89

77-80

98-101

XS

44

29

1

80 cm

90-93

81-84

100-102

S

46

30-31

2

85 cm

94-97

82-85

103-106

M

48

32-33

3

90 cm

98-101

86-89

105-108

50

34-35

4

95 cm

102-105

90-94

107-109

XL

52

36-37

5

100 cm

106-109

95-99

108-110

2XL

54

38-39

6

105 cm

110-113

100-104

109-112

3XL

56

40-41

7

110 cm

114-117

105-109

111-114

4XL

58

42-43

8

 115 cm

118-121

110-114

112-115

5XL

60

44-45

9

120 cm

112-125

115-119

114-116

6XL

62

46-47

10

125 cm

126-129

120-124

115-117

7XL

64

48-49

11

130 cm

 

Taglie unisex*

 

Guanti

Cappelli e berretti

Calze

XXS

16,5 cm

55 cm

39-39,5

XS

17,8 cm

56 cm

40-40,5

S

19 cm

57 cm

41-41,5

M

20,3 cm

58 cm

42-42,5

L

21,6 cm

59 cm

43-43,5

XL

22,9 cm

60 cm

44-44,5

XXL

24 cm

45-45,5

 


 

TABELLE DI CONVERSIONE DELLE TAGLIE E DELLE MISURE INTERNAZIONALI 

Se desiderate acquistare capi via Web prodotti in paesi stranieri oppure siete in procinto di partire per le vacanze o un viaggio, le tabelle di conversione delle taglie e delle misure internazionali vi aiuteranno a fare la scelta migliore.

Tenete presente che nei vari paesi cambia leggermente la misura della taglia corrispondente (es. le misure di torace, giro vita e giro fianchi della taglia 50 italiana sono di un paio di centimetri inferiori rispetto alla corrispondente taglia americana) poiché le caratteristiche della tipologia maschile variano, sebbene di poco, da paese a paese.

 

Abiti, cappotti, giacche, maglie, camicie*

Italia
(I)

44

46

48

50

52

54

56

58

60

62

64

Svizzera
(CH)

38

40

42

44

46

48

50

52

54

56

58

Francia
(F)

40-42

42-44

44-46

46-48

48-50

50-52

52-54

54-56

56-58

58-60

60-62

Spagna
(E)

40

42

44

46

48

50

52

54

56

58

60

Germania
(DE)

38-40

40-42

42-44

44-46

46-48

48-50

50-52

52-54

54-56

56-58

58-60

Gran
Bretagna
(UK)

12

14

16

18

20

22

24

26

28

30

32

Stati Uniti
(USA)

14

16

18

20

22

24

26

28

30

32

34

Giappone
(J)

13

15

17

19

21

23

25

27

29

31

33

 

Calzature e calze*

 

Misura italiana 
(I)

Misura americana
(USA)

Misura inglese
(UK)

Centimetri della
base plantare

39

6

6

27

39,5

6.5

6.5

27,5

40

7

7

28

40,5

7.5

7.5

28,5

41

8

8

29

41,5

8.5

8.5

29,5

42,5

9

9

30

43

9.5

9.5

30,5

43,5

10

10

31

44

10.5

10.5

31,5

45

11

11

32

46

11.5

11.5

32,5

46,5

12

12

33

 

Come potete notare, alcune misure non sono presenti in elenco. Ciò significa semplicemente che non c’è un’esatta corrispondenza tra numeri di scarpe in relazione alla misura della base del plantare.

"Melius abundare quam deficere" dicevano gli antichi romani in lingua latina, quindi se acquistate calzature sul web attraverso siti americani o inglesi optate per la misura immediatamente superiore.

 


 

 

TAGLIE UNISEX

 

Guanti*

 

 

XXS

XS

S

M

L

XL

XXL

CM

16,5

17,8

19

20,3

21,6

22,9

24

INCH

6"

6.5"

7"

7.5"

8"

8.5"

9"

 

 

Cappelli e berretti*

 

 

XXS

XS

S

M

L

XL

CM

55

56

57

58

59

60

INCH

21.6"

22"

22.4"

22.8"

23.2"

23.6"

UK

6
3/4

6
7/8

7

7
1/8

7
1/4

7
3/8

USA

6
7/8

7

7
1/8

7
1/4

7
3/8

7
1/2

* I valori riportati nelle tabelle sono da considerarsi indicativi.

Guida all’acquisto di un Tapis Roulant

""

Il Tapis Roulant è un attrezzo molto usato nel mondo dell’home fitness, sia da neofiti del running sia da appassionati della corsa. Inventato oltre 50 anni fa, è sempre stato molto apprezzato perché riesce a far mantenere agli utilizzatori una buona forma fisica. Il suo fine è quello di simulare in modo naturale la camminata o la corsa. Il Tapis Roulant è un tappeto che viene fatto scorrere o da un motore elettrico o in modo meccanico (l’utilizzatore con il suo moto fisico produce la forza motrice per permettere al tappeto il movimento).

 

I Modelli:

In commercio troviamo tre differenti tipologie di Tapis Roulant:

Tapis roulant Magnetico, o meccanico, in cui il tappeto è azionato dalla forza motrice che produciamo con il nostro movimento; però lo sforzo che compiamo durante la corsa non è del tutto naturale, infatti la spinta che produciamo è all’indietro invece di produrre una corsa naturale (spinta in avanti)

Prima di utilizzarlo dobbiamo valutare attentamente le sue caratteristiche inquanto se non risultasse idoneo alla nostra conformazione fisica potrebbe provocare danni alla schiena ed un eccessivo affaticamento muscolare.

Tapis Roulant elettrico, dove il tappeto viene fatto girare attraverso un motore elettrico,il quale è capace di simulare in maniera naturale il movimento che produciamo durante la corsa.
Il prezzo di questo modello è ovviamente più economico rispetto ad altri modelli più sofisticati.

Tapis Roulant misto, può essere azionato sia magneticamente sia elettricamente, unico neo è che può avere un motore non molto potente e la qualità non è sempre delle migliori, soprattutto se optiamo per un modello di fascia economica.

 
Tapis Roulant Magnetico (meccanico)
Il Tapis Roulant Magnetico (meccanico) non può essere preso in considerazione per allenamenti intensivi di corsa, può invece essere idoneo per simulare una sessione di camminata. La corsa non segue il naturale movimento del nostro corpo, perché la spinta non avviene in avanti ma bensì segue un movimento innaturale verso l’indietro.
 
Tapis Roulant Elettrico
Il Tapis Roulant elettrico fra le 3 tipologie di tapis Roulant è sicuramente quello che è in grado di ottimizzare nel modo migliore lo sforzo fisico che produciamo durante l’allenamento, è forse il migliore delle tre tipologie. Caratteristica importante è la potenza del motore e la qualità della marca, vi consiglio di non risparmiare, perché modelli di scarsa qualità possono guastarsi dopo pochi utilizzi
Possiamo dunque scegliere il nostro tapis roulant secondo alcuni parametri:
 
Motore, deve avere una buona potenza, per garantire una forza costante al tappeto nel tempo (viene espressa in watt). Minore è la potenza del motore, maggiori sono le possibilità che il Tapis Roulant si possa guastare, dobbiamo quindi guardare oltre alla potenza massima che eroga il motore, anche della forza che riesce ad erogare durante l’esercizio.
Dimensione, deve essere conforme alle dimensioni della persona che lo usa per allenarsi, una persona corpulenta, avrà infatti bisogno di una dimensione maggiore del tappeto dove correre, in modo di disporre di una superficie di corsa giusta sia in larghezza che in lunghezza.
Programmi, permettono di regolare automaticamente l’intensità dell’allenamento, rispetto ad alcuni parametri come ad esempio la frequenza cardiaca, infatti i più moderni tapis roulant hanno sulle impugnature sensori palmari per rilevare l’intensità dello sforzo cardiaco, oppure usare la fascia cardiaca che è in dotazione a molti tapis roulant.
Altra caratteristica importante è la regolazione di inclinazione della superficie della camminata, che permette di intensificare o di alleggerire il nostro sforzo fisico.
 
Tapis Roulant Misto
Il Tapis Roulant Misto si può usare sia meccanicamente che elettricamente, ha quindi i pregi e i difetti dei 2 sopradescritti.
 
Come potete dedurre da quello detto fin qua delle tipologie di Tapis Roulant, quello che ha le migliori caratteristiche per l’allenamento intensivo è sicuramente quello elettrico che è in grado di garantire un ottimo rapporto qualità dell’allenamento.
Dovete pertanto prestare attenzione a quello che intendete acquistare, in base all’utilizzo che ne volete fare, perché un buon Tapis Roulant, è abbastanza costoso. Buoni prodotti a prezzi economici non ne esistono.
Le caratteristiche da tenere in considerazione sono:
 
–          Buona superficie della pedana, per garantire comodità alla nostra corsa
–          Solidità della struttura
–          Motore potente
–          Buon ammortizzamento del tappeto
–          Buon assistenza post acquisto
 
Spero di avervi aiutato nella scelta del Tapis Roulant e ricordatevi che Il motore del tapis roulant è il cuore dell’attrezzo.

Climatizzatori

In questa guida cercheremo di aiutarvi nella scelta del miglior impianto di Climatizzazione per la vostra casa o per il vostro ufficio.

 Dopo averla letta sarete in grado di capire e decidere, in base alle singole vostre esigenze, se acquistare un Condizionatore, un Climatizzatore, un Deumidificatore, un Purificatore o un impianto di climatizzazione completo che abbia incorportate tutte le funzioni degli apparrecchi sopracitati.

Sopravvivere all’estate è spesso un’impresa difficile, particolarmente negli ultimi anni a causa dei mutamenti climatici dovuti all’assottigliamento dello strato dell’ozono. Ci sono persone soggette a una minore tollerabilità del caldo, come i bambini, gli anziani e i malati. In ogni caso, non dispiace a nessuno godere di una temperatura gradevole e di un tasso di umidità vivibile.

In attesa di partire per le sospirate vacanze sotto le palme o sulle alte cime delle montagne, conviene eliminare l’affanno e dotare la casa o ufficio di un impianto di climatizzazione.

Se state leggendo questa guida mentre fuori c’è una temperatura prossima allo zero, iniziate a valutare da subito quale impianto fa per voi. Vi accorgerete che non è mai troppo presto!  

Se avete le idee un po’ confuse sui termini, innanzitutto precisiamo che condizionatore e climatizzatore non sono due sinonimi che indicano lo stesso apparecchio.

Condizionatori, climatizzatori, deumidificatori, purificatori: quali sono le principali differenze?

I condizionatori sono in grado di raffreddare l’aria senza però garantirne il ricambio, problema risolvibile aprendo di tanto in tanto la finestra; inoltre non deumidificano l’ambiente. L’alto tasso di umidità nell’aria è il fattore responsabile dell’afa, opprimente e soffocante.

I climatizzatori assicurano il riciclo dell’aria poiché la filtrano e la purificano grazie a filtri che tolgono particelle dannose (es. batteri) e odori; la deumidificano e, eventualmente, la riscaldano.

I deumidificatori sottraggono l’umidità dell’aria e possono anche essere usati in qualità di asciugatori (es. bucato steso in bagno o in una stanza).

I purificatori decontaminano l’aria da smog, polline, polvere e particelle dannose all’apparato respiratorio.

Gli apparecchi di climatizzazione completi, sebbene più costosi, possono riunire le funzioni di deumidificazione e purificazione.

Grazie alle caratteristiche e alla flessibilità di utilizzo, in genere si opta per il climatizzatore, di cui distinguiamo due tipi climatizzatore fisso e climatizzatore portatile di cui andiamo a vedere le differenze, i vantaggi e gli usi nei prossimi due capitoli della nostra guida.

Entrando nel merito della questione: Climatizzatore fisso e climatizzatore portatile: quali sono le principali differenze e i principali vantaggi?

Prestiti online – Guida alla Scelta

Chiedere un prestito per acquistare mobili, televisori o qualsiasi altro genere di prodotto è per molti italiani diventata una abitudine, ma per moltissimi altri ( ancora la maggioranza ) chiedere un finanziamento è ancora un argomento "tabù".
 
La propensione al risparmio è cosa utile e saggia, ma anche i prestiti personali possono essere assai vantaggiosi e assolutamente necessari in determinati occasioni della nostra vita e possono aiutare anche a vivere meglio e più serenamente.
 
Certo, bisogna scegliere le offerte migliori con le rate che si è in grado realmente di pagare e senza esagerare altrimenti i finanziamenti possono diventare un incubo.
 
Per questo abbiamo deciso di scrivere questa guida con numerosi consigli e una serie di risposte alle domande che la maggior parte delle persone si fanno comunemente a proposito del mondo "prestiti e finanziamenti" per poter godere dei migliori prestiti personali possibili evitando di cadere in trappole.
 
Oggi Internet, come in moltissimi altri aspetti del nostro quotidiano, ci aiuta notevolmente a ricercare un prestito online ed è sicuramente una buona partenza.
 
La ricerca è solo il primo passo, poi è necessario il confronto tra le varie offerte e anche in questo caso la "Grande Rete" è uno strumento assolutamente efficace ed efficiente.
 
Un consiglio fondamentale è, comunque, quello di non fermarsi all’online, ma di dialogare con l’operatore che si è scelto: chi concede i prestiti seriamente ha una propria sede, un telefono, un fax, degli operatori che rispondono.
 
E’ quello che viene definito come prestitioffline...un operatore che coniuga i vantaggi dell’online con quelli dell’offline.
 
Non solo: il miglior prestito non è solitamente quello standard, ma quello creato su misura per il singolo individuo in base alle proprie personali esigenze e che può essere realizzato proprio da un broker online capace di scegliere tra le decine di offerte che ha nel suo bouquet con la possibilità di mixarle in base alle necessità del cliente che gli ha chiesto un preventivo.
 
Ecco, dunque, l’importanza di chiedere un preventivo.
 
E questa guida serve per sfatare un altro mito: i prestiti online spesso e volentieri sono assai più convenienti e più facili da ottenere ( e anche più velocemente ) di quelli che si possono avere presso gli sportelli bancari.
 
 

La pressoterapia


La pressoterapia è un metodo che tramite fasce adatte si avvale della pressione meccanica, generata dall’aria, per stimolare circolazione e drenaggio dei liquidi.
Infatti questo metodo viene utilizzato per combattere il gonfiore, la ritenzione idrica e la cellulite.

La pressoterapia comincia ad essere presente sul mercato diversi anni fa trovando spazio nel settore estetico e del benessere più in generale con ottimi risultati.
Le apparecchiature sono semplici da usare e grazie alla tecnologia evoluta, ad oggi è possibile eseguire i trattamenti anche a casa propria e ottenere una sensazione di benessere sempre che venga praticata con costanza.

L’effetto si basa su un’azione fisica (
pressione) che agisce sulla circolazione venosa e linfatica, determinandone una maggiore efficienza e migliorando di conseguenza l’aspetto estetico del corpo in generale, migliorando gli inestetismi più frequenti: cellulite, ritenzione di liquidi, ectasie ecc.

Il drenaggio dei liquidi viene quindi facilitato grazie alla pressoterapia facendo in modo che la circolazione venosa sia migliore e che si liberino scorie accumulate durante la giornata.

Per quanto riguarda il meccanismo in cui viene eseguita questa tecnica possiamo dire che la
pressione non viene esercitata contemporaneamente su tutta la superficie coperta dai gambali ma con una sequenza centripeta che è quella seguita dal sangue venoso e dalla linfa. La sequenza pressoria favorisce l’entrata del liquido interstiziale nei vasi linfatici e nel sistema circolatorio, attivandone il naturale percorso.

Le apparecchiature in commercio sono diverse, di qualità e dalla tecnologia avanzata in grado di far ottenere risultati soddisfacenti. La cosa importante è utilizzare quelle con una regolazione della pressione adattabile alle esigenze del soggetto che sta facendo il trattamento. La pressione va variata a seconda delle proprie esigenze e delle proprie caratteristiche fisiche.

Pressioni più alte non sempre corrispondono ad effetti e benefici maggiori; la pressione massima esercitata non dovrebbe superare la pressione arteriosa minima per non ostacolare l’arrivo di sangue ossigenato nei tessuti, e’ quindi consigliabile non superare una pressione di 60 mm di mercurio.

La
pressoterapia viene utilizzata in larga misura per gli arti inferiori e per le quelle zone con problemi di tipo circolatorio. Per esempio per quanto riguarda il trattamento di una gamba (semplicemente gonfia) viene utilizzato un gambale diviso in 2, 3, 4 o più sezioni. Ogni sezione, contenente una camera d’aria, viene gonfiata in modo sequenziale dalla più estrema a quella più vicina al tronco: es si parte dal piede, poi il polpaccio, il ginocchio e così via fino al completo rigonfiamento del gambale, per poi ripartire dal piede. Tali cicli facilitano il reflusso sanguigno e linfatico.

Un ciclo di trattamento prevede 10/12 applicazioni due – tre volte la settimana seguito da una terapia di mantenimento a seconda delle proprie esigenze.


Elenchiamo alcune
controindicazioni per l’uso della pressoterapia:
  •     problemi cardiaci
  •     Gravidanza
  •     Tumori
  •     Osteoporosi
  •     trombosi venosa
  •     Emorragie
  •     Varici
  •     Flebiti
  •     gravi problemi di circolazione

Per concludere possiamo dire che in estetica è utile abbinare la pressoterapia all’
elettrostimolazione o agli ultrasuoni utili per combattere la cellulite, vedi anche trattamenti come la cavitazione.

KETTLER Ergoracer GT

KETTLER Ergoracer GT è stato concepito principalmente per ciclisti e sportivi professionisti.

Tutta la qualità di Kettler al servizio dell’ home fitness.

L’ottimo ergometro Ergoracer GT vi permetterà di allenarvi fra le mura domestiche su un prodotto dalle caratteristiche professionali.

Il controllo esatto delle prestazioni tra 25 e 600 Watt (indipendente dal numero di giri) porta anche queste categorie di utenti al limite possibile della loro prestazione. I 18 Kg di massa volanica garantiscono la migliore qualità di rotazione e una sicura pedalata a livelli di prestazioni estreme.

Il professionista troverà in questo prodotto un valido alleato per i suoi allenamenti, mentre lo sportivo sarà pienamente appagato dalle caratteristiche tecniche di questo ergometro.

La precisione del sistema frenante a induzione è documentata da un protocollo di verifica individuale.

La regolazione delle prestazioni può essere sia indipendente dal numero di giri (25-600 WATT) oppure dipendente dal numero di giri (fino a 800 WATT).

L’ergometro da corsa Ergoracer GT dispone di un’unità sterzo migliorata e un robusto telaio da corsa in acciaio a tubo rinforzato resistente alla corrosione, zincato all’interno e all’esterno.

Il telaio stesso può essere adattato alla fisionomia di ogni individuo grazie al sellino regolabile e all’innovativo manubrio multiposizione anch’esso regolabile sia in orizzontale che verticale.

KETTLER Ergoracer GT vi offre in confronto al modello predecessore Kettler Ergoracer 2004/2005 un innovativo manubrio con numerose possibilità di impostazioni e Pedali Combi-Click.

Clip all’orecchio e fascia toracica sono COMPRESE nella fornitura dell’ergometro spin bike Ergoracer GT.

CARATTERISTICHE:

  • Computer per allenamento:
    – LCD ad alta risoluzione,
    – rappresentazione grafica del profilo di sollecitamento,
    – rendimento in watt,
    – velocità,
    – frequenza delle pedalate,
    – percorso, chilometri totali, consumo d’energia,
    – misurazione del polso, polso di allenamento con indicazione percentuale inerente il limite superiore del polso,
    – misurazione del polso di riposo con nota fitness 1-6,
    – valori media fine allenamento,
    – numerose possibilità di preimpostazione,
    – tastiera a membrana resistente al sudore
  • Robusto telaio da corsa in acciaio a tubo rinforzato e zincato.
  • Cinghia scanalata. (trasversale ad alette)
  • Trasmissione silenziosa con rivestimento protettivo.
  • Volano silenzioso con contropedale di sicurezza.
  • NOVITÀ: Manubrio da triathlon regolabile orizzontalmente e verticalmente.
  • Sella da corsa: regolabile orizzontalmente e verticalmente ergonomica con gel.
  • L’unità del cuscinetto dell’albero delle pedivelle é di alta qualità.
  • Preimpostazione automatica per le zone di polso di allenamento in dipendenza degli obiettivi di allenamento prefissi e il livello di prestazione (Fit/Fat/manuale).
  • incluso Kettler Set-Cardio-Plus per misurazione cardiaca senza fili con una fascia toracica.
  • Polso di allenamento con indicazione percentuale inerente il limite attuale del polso in riferimento al polso massimo.
  • Training comandato dal polso e 6 profili d’uso in watt liberamente regolabili.
  • 8 programmi complessivi di training.
  • Interfaccia PC KETT.NET per il software per il training KETTLER ERGO-KONZEPT e programmi da scaricare e sostituire nell’internet.
  • Freno a induzione.
  • Sistema di frenatura ad induzione, con collegamento alla rete.
  • Regolazione indipendente dal numero di giri in sequenze da 5 watt di 25-600 watt, commutabile in regolazione dipendente dal numero di giri fino a 800 watt.
  • NOVITÁ: Pedali Kombi-Click per scarpe da corsa con Sistema SPD-Clip o scarpe sportive normali.
  • Supporto per la borraccia.
  • Ruote anteriori per gli spostamenti, compensazione d’altezza posteriore.
  • Soddisfa i requisiti della norma DIN EN 957 -1/5, classe A, adatto all’impiego terapeutico.

Orologi da polso

Integratori alimentari

« Older posts

© 2017 Migliorscelta

Theme by Anders NorenUp ↑