Aggiungi ai preferiti | Recensioni | Guide alla scelta | Tabelle comparative | Contatti | Aiuto
Trova
Esempio: lettore mp3, Ipod, Tapis Roulant
Guide all'acquisto:

Speciale Natale 2006: scegliere i regali, addobbare l’albero
di Natale, decorare la casa – Guida alla scelta

Invia ad un amico

Scegliere l’albero di Natale: alberi di Natale artificiali, alberi di Natale con illuminazione a fibre ottiche, alberi di Natale veri o abeti vivi


Non esistono vere e proprie regole per decorare l’albero di Natale poiché l’importante è lasciare libero sfogo alla fantasia.
In questo capitolo della nostra guida allo Speciale Natale 2006 vogliamo comunque darvi dei suggerimenti utili per ottenere bei risultati decorativi.


Alberi di Natale con illuminazione a fibre ottiche sfumate a effetto tridimensionale

Molto diffusi negli ultimi anni e anche molto suggestivi sono gli alberi di Natale con illuminazione a fibre ottiche sfumate a effetto tridimensionale, con giochi di luce colorata dati da una speciale lavorazione delle fibre ottiche poste all’interno e alle terminazioni dei rami dell’albero di Natale che viene illuminato da punti luminosi. L’albero di Natale a fibre ottiche naturalmente è gradevole da vedersi anche quando è spento; il meccanismo che gestisce l’illuminazione è di solito contenuto all’interno del vaso dell’albero di Natale che funziona con un trasformatore di corrente in genere incluso nella confezione.
Potete tenere l’albero di Natale a fibre ottiche così com’è, soluzione ottima se non avete voglia o tempo di procedere con l’addobbo dell’albero di Natale, oppure decorare l’albero di Natale aggiungendo palline di Natale, nastri e altri oggetti. Di certo non è necessario acquistare luci per albero di Natale!


Alberi di Natale artificiali

Gli alberi di Natale sintetici sono a tutt’oggi i più diffusi grazie anche alla flessibilità di utilizzo.
L’albero di Natale artificiale può essere tenuto in casa o all’esterno (giardino, negozio, ecc.) e addobbato come si desidera. Le materie plastiche e sintetiche che costituiscono l’albero di Natale artificiale sono durevoli e resistono alle intemperie climatiche come pioggia e neve. È importante avere cura nel riporre l’albero di Natale sintetico nell’apposita scatola o in un sacco di plastica con qualche foro dopo averlo ripulito dalla polvere. Il vostro albero di Natale durerà così anni e anni in perfetto stato!


Alberi di Natale veri, ovvero abeti vivi

È rassicurante sapere che gli abeti commercializzati in Italia non provengono da boschi selvatici bensì dai vivai, il che significa che il nostro paese non contribuisce al disboscamento poiché gli abeti a uso natalizio sono coltivati in Italia o all’estero. Solo una minima parte di abeti giunge da sfolli e diradamenti boschivi.
Scegliere e acquistare un abete da ornare in occasione delle feste natalizie deve rappresentare però un atto di consapevolezza. Coldiretti fa sapere che l’acquisto di un abete vivo non è sempre una scelta ecocompatibile poiché tanti abeti di fascia economica provengono dai paesi nordici e dell’Est europeo e piantarli nei nostri giardini potrebbe danneggiare le specie di abeti autoctoni. Inoltre soltanto il 10% degli abeti comprati per essere ornati in casa e ripiantumati dopo le feste sopravvive e il 90% muore a causa delle condizioni ambientali e climatiche inadatte. Vari fattori contribuiscono al deperimento dell’abete natalizio: radici estirpate in modo erroneo, aria secca dei termosifoni di casa, temperature esterne elevate, sbalzi termici, terriccio non idoneo, peso degli addobbi e delle decorazioni. La Guardia Forestale dello Stato raccomanda di restituire l’abete dopo Natale a uno dei centri di raccolta comunali, del corpo forestale o a quelli suggeriti dai vivaisti perché l’abete continui giustamente a vivere. Tenete presente che l’habitat naturale degli abeti è oltre i 1000 metri di altezza e che il clima di tante nostre zone non si presta affatto alla crescita degli abeti. Resistono e si adattano bene invece agrifogli, lecci, corbezzoli e agrumi, che possono essere lo stesso decorati e dare un ottimo impatto.
A fronte di quanto appena detto, un vero abete per allietare il Natale è spesso frutto di un comportamento consumistico dispendioso perché acquistare un albero di Natale finto costa mediamente tra i 25 e i 250 euro, spesa che per anni non si ripete più, mentre per un abete vivo si spendono ogni anno dai 10 ai 100 euro.


Albero di Natale addobbato e illuminato


Qualsiasi sia l’albero di Natale che desiderate, come prima cosa misurate l’altezza del soffitto di casa o accertatevi dell’altezza massima raggiungibile da una pianta in giardino (nei giardini privati inseriti in contesti condominiali il limite si aggira di solito attorno ai 3 metri; negli anni un abete acclimatato può raggiungere i 20 metri!).
Calcolate preventivamente anche l’altezza della base dell’albero di Natale e del puntale da infilare alla sommità.

Nel caso intendiate scegliere un albero di Natale vero, prima di tutto verificate che sia presente il bollino che attesta la provenienza da vivai autorizzati. Fate poi attenzione alla lunghezza dei rami per non dovere tagliarli da subito. Posto che la parte meno sviluppata di un abete corrisponde al precedente posizionamento verso nord, gli abeti meno folti in uno o due lati si collocano più facilmente nei pressi di una parete perimetrale o in un angolo del giardino o del balcone.
È normale che le conifere perdano gli aghi nella parte interna dei rami, quindi non pensate che un abete con questa caratteristica sia meno pregevole, malato o vecchio.
Prima di inserire l’abete in auto, scuotetelo perché gli aghi secchi cadano e non sporchino gli interni della macchina. Agli abeti molto sviluppati si usa legare i rami per favorire il trasporto che può essere effettuato a pagamento anche da parte del vivaio.
A ogni modo, avvaletevi dei consigli e dell’aiuto del personale del vivaio per compiere qualsiasi operazione.

Una volta a casa, comportatevi come segue.
Per abeti con radici è necessario un grande sottovaso che contenga sempre una buona riserva di acqua.
Per abeti senza radici la giusta posizione è in un luogo fresco all’esterno della casa o lontano dai termosifoni finché non è il momento di addobbarlo. Naturalmente l’abete deve stare in un secchio colmo di acqua (l’acqua alla temperatura di 30°C aumenta l’assorbimento di circa il 50%), accertandosi periodicamente che il livello dell’acqua non scenda al di sotto del punto di taglio per non fare seccare l’albero.
Badate ad addobbare l’abete con luci e filo in ottime condizioni e decorazioni non incendiabili.
L’abete con radici tenuto in casa deve essere piantato in giardino o in un vaso da porre in balcone appena dopo le feste.



prodotti in offerta
Tutte le offerte di oggi proposte da migliorscelta. Scoprile al volo

Cerca per Marca

 
© 2006 - 2014 Migliorscelta.it | Termini di utilizzo | Privacy
Copyright 2006 - 2014 Digital 2000 Srl - tutti i diritti riservati - P.IVA 06868120152
E' espressamente vietato riprodurre e diffondere, integralmente o parzialmente, i contenuti del sito senza autorizzazione scritta della Digital 2000 Srl.
E' possibile richiedere l'autorizzazione scrivendo a: info@digital2000.it . I prodotti e i marchi citati sono di proprietà dei rispettivi titolari